RISCOSSIONE TASSA ANNO 2018
Sarà inviata a tutti gli iscritti una circolare con allegato bollettino con cui viene richiesto il pagamento della TASSA per l'anno 2018 pari ad Euro 160,00 con scadenza
28 febbraio 2018. Decorso tale termine dovrà essere corrisposta anche la sanzione per ritardato pagamento pari ad Euro 10,00 per un totale di 170,00 Euro, per i pagamenti effettuati con bonifico fa fede la data di valuta.

Il pagamento può avvenire:

  1. utilizzando il bollettino precompilato allegato ma solo entro il 28/02/2017;
  2. con bollettino in bianco sul CC 44279305;
  3. con versamento - bonifico (anche online) sul CC  presso Cassa Risparmio Firenze Agenzia di Peretola Firenze – IBAN: IT23M0616002848000012559C00;
  4. con versamento - bonifico (anche online) su CC Poste Italiane SPA IBAN: IT84Q0760102800000044279305
    Tutti i conti sono intestati all’Ordine dei Chimici della Toscana via Panciatichi 96 - 50127 Firenze.
    E’ necessario indicare sempre "Cognome, Nome, Codice Fiscale o numero di iscrizione" e la causale del versamento "Quota anno 2018". Per ogni sollecito inviato all’iscritto moroso saranno aggiunte le spese postali di A.R. e di segreteria pari ad Euro 20,00 e se entro i 90 giorni dalla scadenza del 28/02/2018 la quota non sarà corrisposta il Consiglio di Disciplina provvederà ad attivare un procedimento disciplinare per morosità le cui spese dovranno essere rimborsate dall’iscritto moroso.

Circolare Prot. 749 del 06/09/2010
Oggetto: Tassa annuale per Ordine Territoriale - Contibuto Annuale per Consiglio Nazionale
ATTENZIONE!!!
Si ricorda a tutti i chimici iscritti all'Albo che sino al 2000 compreso il contributo dovuto al Consiglio Nazionale veniva riscosso dall'Ordine Territoriale il quale successivamente provvedeva a riversarlo. Ma dal 2001 Il Consiglio Nazionale riscuote direttamente il suddetto contributo. Tutti gli iscritti ogni anno devono pagare la tassa all'Ordine Territoriale ed il contibuto al Consiglio Nazionale. La norma attuale (R.D. 01/03/1928 n. 842, D.Lgs.Lgt. 23/11/1944 n. 382 e L. 03/08/1949 n. 536) prevede che tasse e contributi  spettanti ai Consigli degli Ordini e al Consiglio Nazionale, anche se arretrati, devono essere versati nei termini stabili dai Consigli medesimi e coloro che non adempiono possono essere sospesi dall'esercizio professionale osservate le forme del procedimento disciplinare.