Dimissioni dall’Ordine dei Chimici della Toscana.

Le dimissioni devono pervenire alla segreteria dell'Ordine entro e non oltre il 31 dicembre di ogni anno (fa fede il timbro postale) affinché siano valide dal 1 gennaio dell'anno successivo.  Alla domanda, che dovrà essere presentata in carta da bollo, dovranno essere allegate copie delle ricevute di pagamento delle quote di iscrizione dell’Ordine dei Chimici della Toscana e del Consiglio Nazionale relative all'ultimo anno.
Le dimissioni saranno accettate solo se l'iscritto è in regola con tutti i pagamenti.

Gli iscritti sono tenuti al pagamento della quota annuale prevista dal D.Lgs.Lgt. del 23/11/1944 n. 382 e per coloro che non adempiono al versamento sono previste le sanzioni di cui all'art. 2 della L. 03/08/1949 n. 536.

  • I dimissionari dovranno consegnare (se ne erano provvisti):

a) il sigillo professionale. In caso di smarrimento dovranno inviare comunicazione all'Ordine a mezzo raccomandata;

b) l'autorizzazione provvisoria a rilasciare certificazioni ai sensi del D.M. 8/3/1985 e L. 7/12/1984 n. 818 Ministero dell'Interno Prevenzione Incendi.
    In caso di smarrimento dovranno inviare comunicazione all'Ordine a mezzo raccomandata.

NEI PROSSIMI GIORNI POTRA' ESSERE SCARICATO IL NUOVO MODULO PER PRESENTARE LA DOMANDA DI DIMISSIONI