Periti del Tribunale

Presso ogni Tribunale è istituito un Albo dei Consulenti Tecnici del Giudice (per consulenze tecniche nel processo civile), ed un Albo dei Periti (per perizie nel processo penale).
L'Albo dei Periti è tenuto dal Presidente del Tribunale e le decisioni relative all’ammissione al suddetto Albo sono deliberate da un Comitato da lui presieduto, e composto dal Procuratore della Repubblica, dal Presidende del Consiglio dell'Ordine Forense, da un rappresentante dell’Ordine professionale.
L’Albo dei Periti è diviso in categorie. 
Per essere iscritti nell’Albo dei Periti è necessario essere iscritti all’Ordine dei Chimici.
La domanda corredata da documenti va presentata direttamente dall’interessato alla Cancelleria della Presidenza del Tribunale competente, ovvero nel comune di residenza o del domicilio professionale, e deve essere indirizzata al Presidente del Tribunale.
Non si può essere iscritti in più di un Albo Periti.
Per l’iscrizione si consiglia di visionare le pagine web del Tribunale di vs. competenza dove sono riportate tutte le indicazioni per la presentazione della domanda.

Elenco Periti iscritti all'Albo dei Chimici della Toscana suddivisi per Tribunale.

*********************

Il Tribunale di Arezzo ha sottoscritto con gli Ordini e Collegi del territorio in data 11-25 febbraio 2016 il protocollo di intesa in materia di consulenza tecnica d'ufficio e perizia. Questi sono i moduli per la richiesta di iscrizione all'Albo dei CTU e dei Periti:
Modulo iscrizione Albo CTU  -   Modulo iscrizione Periti

*********************

Si riporta di seguito la mail inviata dal Dirigente del Tribunale di Pisa in data 16/07/2014.

"Oggetto: Albo CTU e Albo dei Periti.
Negli ultimi quattro anni, a fronte di circa n. 250 richieste d’iscrizione all’Albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio, a questo Tribunale, sono pervenute solo n. 5 domande d’iscrizione all’Albo dei Periti. Ciò mi fa supporre che i Professionisti non sappiano che gli Albi sono distinti: quello dei CTU, previsto dall’art. 13 delle norme d’attuazione del Codice di Procedura Civile, raccoglie i professionisti disponibili alle consulenze al Giudice in sede di processo civile; quello dei Periti, previsto dall’art. 67 delle norme d’attuazione del Codice di Procedura Penale, raccoglie i professionisti disponibili alle consulenze in sede di procedimento penale.
Pertanto, l’Albo dei CTU è a disposizione solo dei Giudici che esercitano la Giurisdizione civile e quello dei Periti lo è dei Giudici che esercitano la Giurisdizione penale: l’iscrizione nell’uno non implica anche l’iscrizione nell’altro, ma neppure la esclude, ove l’interessato presenti due distinte domande e, se ammesso a entrambi, corrisponda due distinte tasse di concessione governativa.
Quanto sopra, solo a chiarimento della disciplina della materia.
il Dirigente del Tribunale di Pisa
dott. Franco Cantarano"